Di che è mancanza questa mancanza, cuore, che a un tratto ne sei pieno?, di Mario Luzi

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 12 /11 /2015 - 23:32 pm | Permalink
- Tag usati:
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Il Centro culturale Gli scritti 12/11/2015)

N.B. de Gli scritti Riprendiamo sul nostro sito alcuni versi di Mario Luzi, tratti da Sotto specie umana, Garzanti, citati più volte al Convegno di Firenze ad indicare una caratteristica dell’umanesimo nuovo e antico, il desiderio infinito dell’uomo.

da Mario Luzi, Sotto specie umana, Garzanti

Di che è mancanza questa mancanza,

cuore,

che a un tratto ne

sei pieno?

di che?

Rotta la diga

t’inonda e ti sommerge

la piena della tua indigenza…

Viene,

forse viene,

da oltre te

un richiamo

che ora perché agonizzi non ascolti.

Ma c’è, ne custodisce

forza e canto

la musica perpetua ritornerà.

Sii calmo.