A fine maggio spostare alla sera la messa delle famiglie dell’Iniziazione cristiana. È tempo di annunciare che sposteremo l’orario della messa domenicale alla sera per tutta l'estate, perché prosegua a quell’orario e non più al mattino. Breve nota di Andrea Lonardo

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 29 /04 /2016 - 08:43 am | Permalink
- Tag usati: ,
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Pubblichiamo sul nostro sito una nota di Andrea Lonardo. Per approfondimenti, cfr. la sezione Catechesi, scuola e famiglia.

Il centro culturale Gli scritti (29/4/2016)

SPOSTARE L’ORARIO DELLA MESSA IN ESTATE: UNA PROPOSTA DELL’UFFICIO CATECHISTICO NON SOLO PER IL GREST, MA PER TUTTE LE FAMIGLIE DELL’INIZIAZIONE CRISTIANA

Voglio suggerirvi con forza - vi chiedo un atto di fiducia! - di spostare alla sera, a partire dal Corpus Domini, la messa animata dalle famiglie dell’Iniziazione cristiana alla sera, ad esempio alle 19.00. Nel giorno del Corpus Domini (quest’anno cade il 29 maggio) si potrebbero invitare tutte le famiglie perché sia una liturgia di ringraziamento alla fine dell’anno, spostando la messa al nuovo orario che durerà per tutta l’estate, compreso settembre – si potrebbe farla seguire anche da una breve adorazione. Al termine dell’adorazione si potrebbe poi cenare insieme con genitori e figli.

È fondamentale non utilizzare parole come «fine dell’anno catechistico». Il cammino della catechesi, infatti, prosegue nell’estate proprio con l’incontro della messa domenicale serale e non ha interruzione. Superare una visione scolastica della catechesi vuol dire proprio che l’estate è un tempo di fede, che l’estate è parte integrante dell’Iniziazione cristiana. Anche se le riunioni terminano, prosegue il cammino dell’eucarestia domenicale.

Poiché molti si recano fuori Roma per la domenica, è bene che la messa festiva, da giugno a settembre compreso, sia spostata ogni domenica alla sera. Quella del Corpus Domini sarà solo la prima. Non sarà difficile creare, anno dopo anno, una tradizione. La messa estiva serale diverrà ancora più partecipata di quella domenicale al mattino durante l’anno. Ne ho fatto l’esperienza sia da parroco, a Santa Melania, sia da vice-parroco, a Santa Chiara.

Ho sperimentato anche che è bello – oltre che più “fresco” – celebrare quella messa all’aperto, se è possibile e se il luogo lo permette.

Se la messa delle famiglie dell’Iniziazione cristiana restasse, invece, al mattino alle 10.00, o alle 10.30 o alle 9.30, come avviene abitualmente, essa si svuoterà immediatamente non appena finisce la scuola, perché le famiglie iniziano ad andare al mare o comunque si sentono “in vacanza”.

In particolare la Messa deve essere al centro dei diversi GREST, ORES, oratori estivi, campi estivi. L’oratorio estivo non comprenderà solo i giorni dal lunedì al venerdì, altrimenti sarà una scuola di ateismo! Comprenderà come momento più importante la celebrazione della domenica sera. Durante l’oratorio estivo uno spazio dovrà essere dedicato alla preparazione dei canti della messa serale domenicale, così la messa sarà animata da tutti gli animatori e da tutti i ragazzi. Anche per chi è animatore dei GREST sarà educativo comprendere che la messa appartiene al servizio ai bambini ed ai ragazzi, perché l’oratorio estivo è un esperienza completa, è un’esperienza di fede e di servizio. Sarà bene che compia il suo servizio impegnandosi anche nella messa domenicale, ma non per un vuoto dovere, bensì perché i bambini hanno diritto ad avere la testimonianza di animatori credenti e perché i ragazzi stessi animatori si appassioneranno alla messa, accompagnando i bambini.

Al termine della messa domenicale serale negli oratori estivi sarà bello che i ragazzi del GREST propongano agli adulti qualcuna delle attività vissute in settimana ed i grandi possano avere anch’essi spazi per giocare e suonare insieme.

Io ritengo la questione della messa domenicale alla sera in estate una delle questioni decisive per far uscire la catechesi da un’impostazione scolastica. Vi posso assicurare che è non solo possibile, ma addirittura entusiasmante. Saranno fra le messe più belle dell’anno.

Post Scriptum

Mi sono ricordato di un "particolare" importante. L'estate ero io come parroco a presiedere la messa domenicale serale e spesso il vice-parroco concelebrava anche lui. Cessavo invece di presiedere quella al mattino. La messa serale diventava, insomma, la messa della comunità parrocchiale, quella nella quale il parroco è tenuto a pregare per la sua comunità e per i morti di tutti. Lo stesso vale se chi celebra la messa con i bambini e le famiglie dell'Iniziazione cristiana fosse il vice-parroco: sarebbe lui a poter spostare la celebrazione da lui presieduta alla sera, cessando di celebrarla al mattino.